Rispetto delle norme antincendio sul posto di lavoro

Gli incendi in luoghi di lavoro sono molto pericolosi e possono avere effetti devastanti. Gli incendi possono essere spenti tramite esaurimento del combustibile, raffreddamento, soffocamento. Gli agenti più usati sono schiuma, polveri e acqua.

Prima dell’apertura dell’attività lavorativa, il proprietario dell’azienda deve provvedere al certificato CPI (certificato prevenzione incendi) rilasciato dai Vigili del Fuoco che verificano che il nostro locale disponga dei requisiti di sicurezza antincendio. Da precisare che le aziende con poco personale, piccola superficie, scarsa quantità di materiali e sostanze combustibili, non sono obbligate.

PREVENZIONE E PROTEZIONE
Prevenire gli incendi è un tema molto importante. Nel posto di lavoro, il nostro datore ha l’obbligo di valutare i reali rischi a cui siamo sottoposti e stabilire regole di prevenzione, per la sicurezza dei dipendenti. Il datore di lavoro deve stabilire le cause di incendio più comuni, formare il personale ed eseguire delle manutenzioni frequenti agli estintori, ai dispositivi di allarme agli altri sistemi antincendio presenti sul posto lavorativo. In particolare bisogna fare attenzione all’utilizzo di materiali facilmente infiammabili, agli impianti elettrici e all’utilizzo di fonti di calore. È opportuno disporre di locali ben ventilati e avere un collegamento elettrico a terra. Bisogna sempre avere un piano di emergenza che include anche un piano di evacuazione.

Come possiamo proteggerci da un incendio? Fanno parte della protezione passiva tutti gli strumenti che non hanno bisogno dell’intervento dell’uomo, quindi sistemi di ventilazione, uscire d’emergenza, barriere antincendio. Invece parliamo di protezione attiva quando c’è bisogno dell’intervento dell’uomo (attraverso l’utilizzo dell’estintore) o di un impianto, come ad esempio rilevatori con spegnimento automatico, dispositivi di allarme, evacuati di fumo e rete idrica antincendi.

L’ESTINTORE
Lo strumento più utilizzato nei luoghi lavorativi al fine di contrastare un incendio è l’estintore, a cui va apportata una manutenzione periodica.
L’estintore spegne il fuoco mediante l’espulsione di prodotti idonei. Presenta uno o più serbatoi in materiale metallico che contengono l’agente estinguente e il propellente (gas serve all’espulsione di quest’ultimo) . L’agente estinguente viene spruzzato tramite una valvola, che ne regola il flusso, e indirizzato verso il fuoco da una manichetta ossia un tubo flessibile.
Esistono vari tipi di estintori: abbiamo quelli manuali, quelli comandati a distanza e quello che si azionano automaticamente con il verificarsi di particolari cause.

SUPPORTO ALLE AZIENDE IN AMBITO ANTINCENDIO
La tutela dagli incendi è fondamentale per la sicurezza di un’azienda. Per questo sempre più professionisti del settore antincendio forniscono strumenti di prevenzione a chi lavora (possiamo citare fra le tante la ditta Antincendio master), servizio di manutenzione (da eseguire trimestralmente o semestralmente), servizio di noleggio estintori ed alcune di loro, come quella sopra citata, corsi di formazione.

L’IMPORTANZA DEL CORSO ANTINCENDIO
La normativa in vigore prevede 3 categorie di rischio incendio in base al grado di infiammabilità delle sostanze e dei materiali presenti in azienda, e al livello di propagazione delle fiamme: alta, media e bassa. È obbligatorio formare il personale con un corso antincendio la cui durata varia dalla categoria di rischio dell’azienda. Essi svolgono una preparazione completa riguardo alla gestione degli incendi insegnano i comportamenti opportuni per limitare danni e propagazione.

I corsi si dividono in formazione di base e aggiornamenti periodici e vengono classificati come già detto in base alla categoria di rischio. Avremo un corso più breve se corriamo un rischio basso, con lezioni per lo più teoriche, mentre i corsi per i rischi medi ed elevati includono anche una parte pratica attraverso l’utilizzo di estintori ed idranti. Attraverso gli aggiornamenti vengono fornite nozioni sulle novità del settore e esercitazioni sull’utilizzo degli strumenti antincendio.
Ovviamente è essenziale in caso di pericolo contattare subito i soccorsi.

La sicurezza sul lavoro è fondamentale ed è segno di rispetto verso noi stessi e verso il nostro personale.